FAQ – Domande Frequenti

Il primo aggregatore bancario per i pagamenti da remoto

in continuo aggiornamento

Cosa succede se mi registro? E se compilo il questionario?

Se ti registri QUI potrai seguire l’avanzamento del progetto rimanendo sempre aggiornato.
Se compili il questionario ci darai modo di poter disporre di una base omogenea di dati che serviranno a tarare meglio l’offerta del nostro aggregatore di pagamenti.
NB: La registrazione al sito snapay.it non implica nessun impegno all’attivazione di Sna Pay.

Posso continuare ad utilizzare il mio gestionale di Agenzia?

Sì, Sna Pay si compone di una dashboard che funziona anche senza l’ausilio di altri gestionali, che sono comunque compatibili per un collegamento diretto. Occorre solo verificare con il tuo fornitore di software la possibilità di integrare la API di collegamento.
Richiedi alla software house che sviluppa il tuo gestionale di scrivere a commerciale@italiaonsite.com per ricevere da Italia On Site il documento tecnico per lo sviluppo della API.

Quali sono i costi di attivazione?

Sono disponibili 2 pacchetti:
– uno per la fase di attivazione, che avrà un costo di 50,00€ + IVA per 500 pagamenti annuali.
– uno per il rinnovo, al costo di 200,00€ + IVA per l’invio di link di pagamento illimitati.
I costi di utilizzo dei diversi circuiti di pagamento, Nexi e MultiSafePay sono disponibili alla pagina dei CIRCUITI.

Dopo l’attivazione di Sna Pay è possibile dismettere il POS che ho in agenzia?

POS e pagamenti da remoto sono due sistemi diversi che non si escludono tra loro. Sna Pay prevede l’invio di un link di pagamento da saldare a distanza, il POS si utilizza in presenza.

La procedura può essere estesa a tutti i collaboratori esterni all’agenzia?

Possono accedere a Sna Pay fino a 3 utenti per agenzia: il primo ad accedere è l’amministratore, che può inviare via mail ad altri 2 collaboratori la possibilità di accedere all’aggregatore.

Le transazioni sono “tracciate” nel caso ci fossero contestazioni sul pagamento?

Sì, i circuiti permettono di controllare tutte le transazioni effettuate.

Posso alternare il pagamento online a quello tradizionale?

Certamente, per ogni “lotto” di pagamenti si può impostare a quali clienti inviarle i link via mail e si possono escludere i clienti che continueranno a pagare con metodi tradizionali.

Quale circuito mi conviene utilizzare?

Consulta la pagina dei circuiti per fare la tua scelta.

Il contratto con i circuiti può essere risolto? Con quali tempi e condizioni?

MultiSafePay: il Contratto viene stipulato per un periodo di tempo indeterminato e viene risolto automaticamente dopo la scadenza di un periodo consecutivo di sei mesi se il Commerciante non ha utilizzato il conto MultiSafepay e non ha inoltre eseguito l’accesso utilizzando il proprio Codice di sicurezza.
Il Commerciante può risolvere il Contratto per iscritto solo nel debito rispetto di un periodo di preavviso di almeno un un mese (30 gg): deve mandare il recesso in lingua italiana alla seguente mailinfo@multisafepay.es

La ricezione della notifica di risoluzione deve essere confermata per iscritto da MultiSafepay.

NEXI: l’Esercente e Nexi potranno interrompere l’uso di Nexi Business in qualsiasi momento. Nexi si riserva il diritto di modificare, sospendere o interrompere i servizi forniti attraverso Nexi Business, o parte di essi, in qualsiasi momento, con o senza preavviso.
L’Esercente accetta che Nexi non sarà ritenuta responsabile nei propri confronti o di qualsiasi terza parte per le predette modifiche, sospensioni o interruzioni.
L’Esercente ha facoltà di recedere dal Contratto, anche relativamente ad uno solo o a più punti vendita, in qualsiasi momento, senza preavviso, senza penalità e senza spese (solo relativamente al Servizio di Pagamento), mediante comunicazione scritta a mezzo raccomandata A.R. da inviare a Nexi al seguente indirizzo:
Nexi Payments SpA – Corso Sempione, 55 – 20149 Milano.

Quali sono i recapiti per poter comunicare con i circuiti, avere assistenza o per risolvere problematiche ?

MSP: MultiSafepay può essere contattata via e-mail nei giorni lavorativi tra le 8.00 e le 17.30.
Le persone che rispondono a questi indirizzi parlano correntemente la lingua italiana:

NEXI:
https://ecommerce.nexi.it/contatti
800-97.00.98
support.ecommerce@nexi.it

Si possono scegliere entrambe le piattaforme?

Certamente, attivare entrambi i circuiti non ha nessun costo di adesione o di apertura contratto. Il pagamento dei costi a tuo carico, avviene solo nel momento in cui si procede ad inviare il link di pagamento e tale operazione viene conclusa positivamente (quindi quando il cliente paga realmente utilizzando il metodo a lui più congeniale).

Cos’è l’esterometro?

MultiSafePay ha al momento la sua sede in territorio olandese e sta
predisponendo l’apertura di una sede anche in Italia per approcciare il mercato assicurativo.

Oggi, chi utilizzerà il servizio offerto da MultiSafepay, riceverà una fattura periodica che riepiloga le commissioni applicate sulle operazioni
effettuate – al netto di IVA, come da esenzione Legge IVA Italiana L. 633/72 art. 10, comma 1, n. 1
L’Agente che riceve queste fatture deve adempiere al c.d. “Esterometro”.
La normativa prevede che i soggetti passivi residenti in Italia trasmettano telematicamente all’Agenzia delle Entrate, i dati relativi alle
operazioni di prestazione di servizi ricevute da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato.

Non ho l’esterometro. Mi conviene attivarlo?

Le commissioni sul volume d’affari offerte dai due circuiti fanno la differenza, valuta i vantaggi di attivare l’esterometro.
Simuliamo incassi da remoto per un importo pari a € 250.000,00 e ne valutiamo il margine di guadagno dei circuiti presenti su Sna Pay:

1) con Nexi incassi tramite carta di credito/debito e paghi commissioni pari al 1,3% quindi in totale € 3.250,00
2) con Multisafepay incassi tramite carta di credito e paghi commissioni pari al 0,80% quindi in totale € 2.000,00
Su questa simulazione, con Multisafepay se attivi l’esterometro risparmi € 1.2500,00 di commissioni.

Quanto mi costa gestire il reverse-charge dell’IVA e la dichiarazione trimestrale dell’esterometro?

Richiedi e valuta i costi con il tuo commercialista o con il tuo consulente ed analizza i margini di guadagno che potresti avere con i due circuiti.